Decorrenza obbligo revisore Srl 2019

decorrenza-obbligo-revisore-srl-2019

Decorrenza obbligo revisore Srl 2019: date e validità degli articoli

La decorrenza obbligo revisore Srl 2019 è un argomento su cui si è dibattuto molto negli ultimi mesi, a causa dell’introduzione di tempistiche diverse a seconda della tipologia di impresa.

La stessa norma non si è espressa molto chiaramente, attribuendo ai diversi articoli del decreto legislativo diverse date di validità.

Cerchiamo quindi di capire cosa prevede la legge.

Il decreto legislativo 14 del 2019, attuazione della legge 155 del 2017, ha previsto una serie di novità riguardante le Srl, e nello specifico nella loro gestione contabile.

La legge approvata dal Consiglio dei Ministri prevede l’introduzione di una figura di controllo, definita ODC (Organo di Controllo), che avrà il compito di supervisionare l’andamento dell’azienda, allo scopo di rilevare eventuali segnali di crisi. Questo dovrebbe consentire all’organo amministrativo di intervenire per tempo, scongiurando così il verificarsi di situazioni di insolvenza.

La decorrenza obbligo revisore Srl 2019 ha lo scopo di aiutare le imprese ad adeguarsi alla mutata situazione. Le imprese hanno infatti un certo periodo di tempo per nominare l’organo di controllo e permettergli di effettuare un’indagine preliminare.

Secondo il decreto legislativo, definito anche Codice della crisi d’impresa, “il decreto entra in vigore decorsi diciotto mesi dalla data della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale”.

Tuttavia, sempre secondo il decreto, alcuni articoli – tra cui il 379, che definisce le soglie oltre le quali la società è sottoposta all’obbligo – entrano in vigore il trentesimo giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Quali sono le soglie?

La legge ha stabilito, oltre alla decorrenza obbligo revisore Srl 2019, dei limiti oltre i quali le società sono tenute alla nomina del revisore.
Questi limiti sono:

  • 4 milioni di ricavi
  • 4 milioni di attivo patrimoniale
  • 20 dipendenti in media.

Chiamaci al 039 5780253
o scrivici, ti risponderemo subito


Trattamento dati ai sensi del Regolamento Europeo 2016/679 - Privacy

Lo scopo

Così, il nuovo codice della crisi d’impresa si propone di conferire al revisore contabile un ruolo di fondamentale importanza. Dopo aver analizzato l’azienda, dovrà infatti intervenire in caso di potenziali criticità, con una segnalazione all’organo di amministrazione. Se ciò non dovesse bastare, inoltre, può anche procedere a una segnalazione esterna presso l’OCRI.

La decorrenza obbligo revisore Srl 2019 vuole quindi di fornire alle imprese il tempo necessario per effettuare i cambiamenti, tenendo conto del fatto che la nomina del revisore deve ricadere su soggetti che non hanno avuto in precedenza dei rapporti con l’impresa.